Cos'è il file htaccess

Cos’è il file htaccess?

Cos’è il file htaccess?

Il file .htaccess è un potente file di sito web che controlla la configurazione di alto livello del tuo sito web. Sui server che eseguono Apache (un software per server web), il file .htaccess ti consente di apportare modifiche alla configurazione del tuo sito web senza dover modificare i file di configurazione del server.

.htaccess Posizione

Nota: Apache (il software che alimenta il tuo server web) è configurato in modo che tutti i file denominati .htaccess siano nascosti. Perché? I file contengono importanti informazioni di configurazione e possono essere utilizzati per compromettere il tuo server.

Sebbene il file sia nascosto, il percorso del file .htaccess si trova più comunemente nella cartella public_html del tuo sito web .

Cos'è il file .htaccess?

Puoi accedere al tuo file .htaccess in diversi modi:

Dalla gestione dei file del tuo account di hosting (ad esempio tramite cPanel)
Da un client sFTP o FTP

Suggerimento: se non vedi il tuo file .htaccess nella cartella public_html, potresti dover selezionare “Mostra file nascosti”.

Una volta aperto il file .htaccess, dovrebbe assomigliare a questo:

# BEGIN WordPress
# Le direttive (linee) tra `BEGIN WordPress` e `END WordPress` sono
# generate dinamicamente, e dovrebbero essere modificate solo tramite i filtri di WordPress.
# Ogni modifica alle direttive tra questi marcatori verrà sovrascritta.
<IfModule mod_rewrite.c>
RewriteEngine On
RewriteRule .* - [E=HTTP_AUTHORIZATION:%{HTTP:Authorization}]
RewriteBase /
RewriteRule ^index\.php$ - [L]
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d
RewriteRule . /index.php [L]
</IfModule>

# END WordPress

Usi comuni del file .htaccess
Esistono diversi casi d’uso per il file .htaccess. Gli esempi più comuni includono:

  • Aggiungi reindirizzamenti per determinati URL
  • Carica pagine di errore personalizzate, come pagine 404
  • Forza il tuo sito a utilizzare HTTPS invece di HTTP
  • Proteggi con password determinate directory sul tuo server
  • Prevenire l’hotlinking

L’utilizzo dei file .htaccess è uno strumento potente per la gestione del server, ma può essere complicato. Assicurati di avere familiarità con le modifiche al tuo server prima di iniziare a modificare i file .htaccess.

Nota: prima di provare una qualsiasi delle cose descritte in questa guida, ti consigliamo vivamente di eseguire un backup del file .htaccess e dell’intero sito Web WordPress (ad esempio con un plug-in di backup di WordPress come BackupBuddy). Se non ti senti a tuo agio ad apportare modifiche al tuo file .htaccess, potresti dover contattare uno sviluppatore del sito web.

Utilizzo di più file .htaccess

È possibile applicare impostazioni diverse a directory diverse sul server utilizzando più file .htaccess. In teoria puoi creare un file .htaccess in qualsiasi directory del tuo server creando e caricando un file di testo semplice.

Ecco alcune cose da tenere a mente:

  • In genere, si desidera ridurre al minimo il numero di file .htaccess sul server perché troppe configurazioni possono rallentare il server.
  • Quando il tuo server vede un file .htaccess in una directory, cerca anche i file .htaccess in tutte le directory principali, aumentando l’utilizzo delle risorse del server.
  • I file .htaccess che si trovano più in alto nel percorso del file hanno sempre la precedenza.

Come modificare il tuo file .htaccess

Se devi modificare il tuo file .htaccess , dovrai scaricare il file esistente utilizzando il tuo client FTP o tramite il sistema di accesso ai file del tuo host, come all’interno di cPanel.

Il file .htaccess del tuo sito web potrebbe già contenere impostazioni importanti. Se il tuo file .htaccess ha impostazioni esistenti, aggiungi il nuovo codice a quello che è già presente.

Nota: non eliminare il file .htaccess esistente a meno che non sia vuoto o non sei assolutamente sicuro che sia corretto eliminarlo.

Come reindirizzare gli URL con il file .htaccess
Se decidi di cambiare i nomi di dominio o di cambiare l’organizzazione del tuo sito, puoi impostare reindirizzamenti URL per assicurarti che i visitatori del tuo sito web non siano confusi. Un modo semplice per farlo è con i file .htaccess .

Per modificare il tuo file .htaccess , dovrai ricrearlo da solo e caricarlo sul server utilizzando SFTP .

  1. Accedi al tuo server tramite SFTP.
  2. Individua e scarica il tuo file .htaccess . Di solito si trova nella cartella dei contenuti . Se non hai un file .htaccess , puoi creare un file chiamato .htaccess sul tuo computer per contenere le tue configurazioni.
  3. Apri il file tramite il tuo editor di testo preferito
  4. Aggiungi queste righe al tuo file:
# enable basic rewriting
RewriteEngine on
  1. Copiare e incollare le nuove configurazioni nel file .htaccess e salvare il file.
  2. Caricalo di nuovo nella directory da cui originariamente hai preso il tuo file .htaccess .
  3. Metti alla prova il tuo lavoro andando sul tuo sito web e visualizzando le pagine che desideri reindirizzare.

Puoi anche utilizzare il file .htaccess per reindirizzare singole pagine del tuo sito web utilizzando i reindirizzamenti 301 e 302.

URL riscritto con .htaccess

Le riscritture sono simili ai reindirizzamenti perché puntano anche un URL di destinazione a un altro URL, ma questo viene effettivamente convertito dal server Web durante la gestione del traffico. Immagina di usare una matita e una gomma per cambiare un nome invece di usare un segno per indicare il nuovo nome.

L’URL più comune riscrive forza i siti ad avere URL con o senza www nell’URL.

Forzare indirizzi di siti non WWW

Quando aggiungi queste informazioni al tuo file .htaccess , tutti i visitatori che digitano www.miosito.com verranno indirizzati a miosito.com .

Options +FollowSymLinks 
RewriteEngine on 
RewriteCond %{HTTP_HOST} . 
RewriteCond %{HTTP_HOST} !^miosito\.com 
RewriteRule (.*) http://miosito.com/$1 [R=301,L]

Sostituisci miosito.com con il tuo dominio. Se disponi di un dominio di primo livello diverso (ad es. .Net o .org invece di .com ), utilizza quel dominio di primo livello invece di .com / Non rimuovere la “\” poiché è necessario per la sintassi corretta .

Forzare gli indirizzi dei siti WWW con .htaccess

Options +FollowSymLinks 
RewriteEngine on 
RewriteCond %{HTTP_HOST} ^miosito.com [NC] 
RewriteRule ^(.*)$ http://www.miosito.com/$1 [L,R=301]

Sostituisci miosito.com con il tuo dominio. Se disponi di un dominio di primo livello diverso (ad es. .Net o .org invece di .com), utilizza tale dominio di primo livello anziché “.com”. Nota: non rimuovere la “\” poiché è necessaria per la sintassi corretta.

Forzare HTTPS con .htaccess

Se vuoi assicurarti che ogni visitatore del sito web utilizzi una connessione sicura (SSL), puoi utilizzare le regole .htaccess per reindirizzare il traffico non sicuro. Questo reindirizzerà http://miosito.com a https://miosito.com . Ovviamente funzionerà solo se hai installato un SSL per il tuo dominio.

Per reindirizzare ogni visitatore del sito web a una connessione sicura, aggiungi questa regola al file .htaccess per il sito web di cui desideri il reindirizzamento:

#force SSL on entire site
RewriteEngine On 
RewriteCond %{HTTPS} !=on
RewriteRule ^/?(.*) https://miosito.com/$1 [R=301,L]

Dovrai sostituire miosito.com con il dominio effettivo del tuo sito.

Related Posts
Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *